Progettazione Giardini Milano


Progettazione giardini Milano che dura nel tempo

Cosa si intende per progettazione giardini a Milano? Molti intendono per "progetto" un bel disegno colorato con le figure delle piante ben disposte sul foglio, e con tanti bei nomi botanici elencati. Per noi la progettazione di giardini a Milano, significa capire INSIEME quali scopi guidano la vostra scelta di fare dei lavori in giardino, quali sono i risultati che si vogliono ottenere e in quanto tempo, quanto si vuole spendere, che tipo di manutenzione si è disposti a fare, quali specie di piante si desiderano di più ecc.

In altre parole significa ASCOLTARE ciò che ci viene trasmesso, consigliando, guidando, indicando gli errori da non fare, ma seguendo i VOSTRI desideri, e integrandoli secondo arte ed esperienza. Questa fase è per noi del tutto gratuita e senza impegno in fase iniziale, ed assume un costo solo via via che le cose si concretizzano.

 

Progettiamo giardini a Milano e qualunque spazio verde. Un grande giardino privato, un parco pubblico, un’area verde condominiale, ma anche il verde di una villetta a schiera, un angolo da rinnovare, grandi e piccoli balconi e terrazzi, oppure ancora spazi interni con piante d’appartamento, siano essi case private, chiese o stand fieristici. E non è detto che il "piccolo" richieda meno attenzioni del "grande".

Particolare attenzione viene impiegata dai nostri agronomi nella scelta delle piante. Vengono utilizzate, ogni qualvolta sia possibile, piante in vaso, con apparato radicale integro e sano. Molto meglio una pianta in vaso, che appare un po’ stentata, di una pianta magari più folta ma estratta dal terreno con poche radici. La prima diventerà presto bella, la seconda potrebbe non sopravvivere.

Inoltre, nella progettazione dei giardini, vengono scelte piante che siano adatte al clima (evitando palme, agrumi e bougainville..), posizionandole nei punti più idonei (ad esempio ortensie e aceri giapponesi richiedono luoghi più ombreggiati, mentre oleandri e rose fioriscono meglio al sole), e stando attenti alle dimensioni finali che le piante raggiungeranno (in modo da evitare che singoli grandi esemplari schiaccino il resto del giardino).

Progettazione giardini Milano
Progettazione Giardini Milano

Molto piacevole è poi la fase di scelta delle singole specie, che consentono il massimo sviluppo della creatività umana: fioriture differenziate nel tempo, colori che si inseguono (mono e bicromatismi, o arcobaleni di tonalità diverse), fogliame giallo, verde, glauco, rosso, gioco di forme, di profumi, di spessore, di colore. Uso di sempreverdi o di caducifoglie, di piante striscianti, a palla, arbustive, rampicanti, a cespuglio, bulbose, annuali, perenni, arboree, da frutto, spinose, da siepe, aromatiche, grasse, spoglie o folte, comunque bellissime.

E qui è importante non lasciarsi prendere la mano, rivolgendosi con l’aiuto indispensabile dell’agronomo, a piante idonee agli scopi del giardino. Sbagliato quindi riempirsi di rose e Pyracantha (spinosi) se il giardino è frequentato da bimbi. E non si devono scegliere in un condominio piante ad alta necessità di manutenzione o di prevenzione antiparassitaria. Né sarà intelligente fare crescere sopra al parcheggio auto, piante che tendono a produrre melata (aceri, tigli), o in piccoli spazi frutti che temono la potatura (ciliegi, albicocchi).

Ogni progettazione dei giardini a Milano richiede attenzione: le piante destinate a stare in vaso in un balcone, avranno caratteristiche diverse da quelle idonee ad un grande parco. E le piante da interni per una chiesa, uno stand fieristico o un congresso medico dovranno essere scelte in funzione della bellezza e originalità dell’insieme.

Qualunque progetto di un giardino a Milano richiederà un po’ di amore e di dedizione sia da parte nostra che da parte vostra. Ma la bellezza del risultato finale sarà, per gran parte, frutto della partecipazione creativa di chi poi dovrà usufruirne.

Un buon progetto di un area verde a Milano dura nel tempo, e vi regala giorni, mesi, anni di serena vita nel verde. Non affidatelo al caso, o a mani inesperte.

Progettazione Giardini Milano: i nostri giardini (torna su)

Un bellissimo gruppo di Cornus sanguinea circondato da una siepe bassa di Abelia floribunda, in autunno. Sullo sfondo, gruppi di conifere nane ad alberetto disposte a "famiglia".

 

 

Il Phormium tenax variegato è pianta perfetta per abbellire un angolo vicino ad uno specchio d'acqua, anche in Lombardia

 

 

Un piccolo portico, una pavimentazione in porfido delimitata da calici, e una bordura di azalee, fanno già giardino.

 

 

La bellezza di questa piscina, di forma irregolare e incastonata in un giardino un po' speciale, caratterizza da sola tutto lo spazio verde.

 

 

Anche in inverno, la stessa piscina dona al giardino un'atmosfera del tutto particolare.

 

Un comune angolo "fuori dalla cucina" può diventare incantevole con l'aiuto di un tappeto di Convallaria japonica e di cespugli di Abelia e Forsythia.

 

Una panchina in pietra, un prato ben curato, e il giardino del castello non ha bisogno di altri tocchi.

 

 

 

I rami gentili di un Cedrus nascondono una parte del giardino, esaltandone un'altra.

 

 

Un semplice ponticello in legno, parte di un sentiero in pietra che si perde nella casetta in legno ricoperta di edera, dà a questo giardino un'atmosfera unica.

 

 

Perché riempire di cespugli un'area come questa, quando il verde del prato che degrada verso la siepe di càrpini, dà un'impressione così naturale?

 

 

Progettazione Terrazi Milano: le varie fasi di un bel terrazzo da noi realizzato (torna su)

Cosa si intende per progettazione terrazzi a Milano? Incominciamo a portare su tutta la roba: i vasi (in resina rotostampata, leggeri e resistenti), la torba, il terriccio Emmepi, l'argilla espansa per il drenaggio. Prima di mettere le piante nei vasi occorre tirare dappertutto (nel modo più nascosto possibile) i cavi dell'impianto idraulico (blu e neri) e dell'impianto elettrico (bianchi), con le relative scatolette di derivazione. Riuscite a vederli?

Prima di fissare le griglie di bambù a parete devono essere fatti passare i cavi dell'impianto d'irrigazione alle spalle dei vasi.

Ora mettiamo i vasi tutti in fila, li foriamo per consentire il deflusso dell'acqua, distribuiamo sul fondo l'argilla espansa, e riempiamo con la terra, mettendo a dimora una per una le piante. Questo abete argentato invece ha il compito di spezzare la siepe posteriore di conifere, con un colpo di colore contrastante. Ogni angolo deve avere una pianta interessante. Qui vediamo un abete argentato ed un Elaeagnus a palla. E non scordiamoci di bagnare adeguatamente dopo la messa a dimora!

 

Una volta distribuite tutte le piante, nei punti cruciali devono essere impiantate le luci "da fioriera", che illumineranno dal basso gli Evonymus (sopra) e il melograno.

Ed ecco le luci in funzione, alla base di un bell'esemplare di oleandro e vicino alle piante di Laurus nobilis (alloro). E finalmente, il lavoro è finito, e le luci della città possono guardare soddisfatte il risultato del nostro lavoro: che ha richiesto una progettazione terrazzi a Milano intelligente, e una realizzazione attenta ad ogni particolare. Nel giro di due anni, con un po' di cura ed amore, questo terrazzo sarà stupendo.

A noi la gioia, un po' ogni giorno, di vederlo più bello.

 

 

 

Stai cercando un servizio di manutenzione giardini a Milano?
Emmepi offre un servizio professionale di progettazione, realizzazione e manutenzione di giardini privati e condominiali, prati e piante a Milano.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Progettazione Giardini Milano

Dr. Agr. Mario Pria - 335 603 2955 marioemmepi@gmail.com

Clicking on 'OK' or using this website, you accept our cookie policy. OK